Labanti e Nanni primi al mondo nel LED UV su Roland 710 HiPrint

Labanti e Nanni Industrie Grafiche di Bologna è la prima azienda al mondo ad installare un impianto UV LED sulla sua Roland 710 HiPrint. I risultati sono stati eccezionali sotto tutti i punti di vista.

In ambito di consumi energetici la tecnologia di essicazione LED UV consente notevoli risparmi. In base ai risultati dei test effettuati presso il Print Technology Centre di Manroland Sheetfed in Germania l‘apparecchiatura di essicazione LED ha un assorbimento inferiore del 50%-70% rispetto alla potenza richiesta dal LEC-UV e del 20%-30% della potenza richiesta dall’impianto UV. Ciò si traduce in vantaggi significativi dal punto di vista ambientale grazie al processo di stampa senza emissione di polveri, temperatura di essicazione più bassa e minor consumo energetico.Professionally deploy user-centric content through error-free best practices. Energistically formulate customized communities before emerging data. Uniquely engineer team driven methods of empowerment and compelling leadership.
Sui numerosi vantaggi del LED UV, l‘ing. Bonacini, titolare di Labanti e Nanni, è lieto di condividere la sua straordinaria esperienza con questa tecnologia.

“Abbiamo testato i LED su diversi tipi di supporti di stampa – dichiara – abbiamo stampato con LED CMYK in bianca e volta con un risultato a dir poco strabiliante, colori secondari, bianco opaco e vernici. Il miglior risultato è stata la stampa a 8 colori (1 bianco + 7 colori) su materiale plastico trasparente da 50 micron con un registro perfetto in funzione della temperatura bassa delle lampade. Soprattutto su materiale non verniciato, è possibile ottenere una maggiore qualità di stampa – colori brillanti e contorni nitidi.

“I risultati su materiali metallizzati e plastici sono veramente impresionanti. Con un solo gruppo stampa, è possibile ottenere anche una buona copertura del bianco opaco.

Inoltre, le lampade UV LED sono molto efficienti e ad esempio con i lavori standard si ottiene un buon risultato di essicazione anche solo con il 40% della potenza LED possibile. Per i formati più piccoli, è possibile stringere la banda della lampada LED per essiccare solo sulla parte stampata. In questo modo, si può risparmiare ancor più energia e costi.”

L’ing. Bonacini insieme al figlio Fabio e al socio Andrea Fanti sono orgogliosi che la Labanti e Nanni sia il primo utilizzatore al mondo delle lampade UV LED di Manroland. Alessandro Iattoni, responsabile dell’ufficio ricerca e sviluppo, afferma che nelle prime due settimane dall’installazione, ha eseguito diversi test per scoprire al massimo le potenzialità del LED che sono molto sopra ogni aspettativa.

Grazie alle lampade LED UV, Labanti e Nanni ha dato una nuova dimensione alla capacità produttiva dell’azienda. La Società bolognese ha un ruolo importante sui mercati grafici nazionali ed europei sin dalla sua costituzione nel 1953. Astucci cartotecnici, volumi, cataloghi, brochure, riviste, flayer di ogni tipo e fogli istruzioni, sono i prodotti principali. Con una produzione annua di 7.500 tonnellate di carta e cartone, lo stampatore italiano è in continua crescita e ricerca di maggior efficienza produttiva, flessibilità e, soprattutto, massima qualità di stampa per la sua ampia lista di clienti.

FONTE: stampamedia.net